Vendita funghi Porcini secchi, sott'olio e prodotti del sottobosco

Come conservare i funghi porcini secchi

Qual è il modo migliore per conservare i funghi porcini secchi ?

La tradizione della nostra Valtaro vuole che i funghi porcini raccolti soltanto in luna calante, debbano essere essiccati molto bene e naturalmente al sole, poi conservati in barattoli di vetro con qualche grano di pepe e una foglia di alloro.

Ma è tutto vero questo?
In parte sì, anzi io sono dell’idea che le vecchie tradizioni debbano essere mantenute, però….

è anche vero che si può sempre migliorare.

Quindi il modo migliore per conservare i funghi porcini secchi è congelarli nel freezer.

Se conservati nel metodo tradizionale invecchiando, le foglie diventano scure il sapore più forte con un leggero gusto di cioccolata, quindi si possano formare larve ed infine uscire le farfalline.
A questo punto i funghi si debbono buttare.

Invece la conservazione in freezer blocca tutto questo procedimento, il prodotto rimane sempre come appena essiccato con il gusto e profumo inalterato.
Si può evitare di fare diverse porzioni in quanto il fungo porcino secco non si attacca, essendo privo d’acqua rimane sfogliato con in origine.

Quindi io vi consiglio di usare una vaschetta in plastica o vetro a chiusura ermetica metterci dentro tutti i vostri funghi e all’occorrenza togliere solo quelli che vi servono.
Dopo circa dieci minuti le foglie al tatto torneranno morbide e saranno quindi pronte per essere lavorate.

Per i nostalgici del vecchio metodo, abbiamo pensato di preparare delle vaschette in atmosfera modificata, in questo particolare confezionamento il prodotto invecchia regolarmente però avendo tolto ossigeno e aggiunto gas inerte si previene la formazione di larve.
Naturalmente una volta aperta la confezione consigliamo sempre la conservazione come indicato sopra.   




Iscriviti alla nostra newsletter riceverai un buono sconto da utilizzare al tuo primo acquisto